Seguici su Facebook

Ricerca un città o un consiglio

#10 Il Lago di Carezza

Nova Levante, Bolzano, Trentino Alto-Adige
In Trentino Alto-Adige troviamo uno dei laghi più affascinanti e suggestivi d'Italia che grazie ai suoi meravigliosi colori è stato soprannominato il Lago dell’Arcobaleno dagli abitanti della zona.
Il Lago di Carezza si trova a circa 25 km da Bolzano, per la precisione nell’alta Val d’Ega, incastonato nelle Dolomiti a 1.534 metri d’altitudine, circondato da un fitto bosco di abeti e dai massicci del Catinaccio e il Latemar; quest’ultimi, col le prime luci dell’alba e al tramonto, si specchiano nelle limpide acque del piccolo lago alpino ed offrono un panorama indimenticabile per la gioia degli escursionisti.

Curiosità:
Il Lago di Carezza non ha affluenti visibili, dato che questo lago alpino viene alimentato da sorgenti sotterranee che portano l’acqua dalle cime del Latemar. La grandezza del lago varia infatti durante l'anno, raggiungendo la massima estensione e profondità nei periodi primaverili quando la neve si scioglie.

La bellezza di questo lago ha sempre attirato pittori, fotografi e poeti ispirati dalle tante leggende che coinvolgono il Lago di Carezza. Tra queste la leggenda di Ondina: il malvagio stregone del Latemar s'innamorò della bellissima ninfa Ondina che abitava nelle acque del Lago ma non ricambiava il suo amore; lo stregone fece così apparire uno splendido arcobaleno sopra le acque del lago con lo scopo di attirare la ninfa fuori dalle acque e rapirla. Quando Ondina uscì dalle acque, però, vide lo stregone, si spaventò e fuggì; egli, preso dalla rabbia, prese l'arcobaleno e lo lanciò nel lago distruggendolo in mille pezzi... è da quel giorno, secondo la leggenda, che il lago rispecchia tutti i colori dell'iride!
Tra le acque del Lago di Carezza riposa una splendida statua in bronzo raffigurante la Ninfa Ondina.

Tutto attorno al Lago corre un sentiero percorribile a piedi che offre agli escursionisti la gioia d'ammirare la bellezza del Lago da tutte le angolazioni possibili; è invece proibito raggiungere la riva del lago ed immergersi nelle sue acque.

Comments