Seguici su Facebook

Ricerca un città o un consiglio

Source

#10 Chiesa della Madonna dell’Orto

Cannareggio, 3512, 30121 Venezia, Italia
La storia dell’origine della Chiesa della Madonna dell’Orto che sorge nel Campo omonimo nel Sestiere di Cannaregio, è una storia davvero particolare.
La Chiesa della Madonna dell’Orto è famosissima anche per le tantissime opere d’arte che ospita e conserva. Sono presenti, tra gli altri, lavori del Tintoretto (che vi abitava vicino e che al suo interno è sepolto), di Cima da Conegliano, Giovanni Bellini e Jacopo Palma il Giovane.
Degno di menzione è sicuramente l’originale e bellissimo rosone centrale con due finestrelle laterali adornate da pietre bianche e rosse che creano un gioco cromatico unico. Curiosità: la Chiesa era inizialmente intitolata a San Cristoforo, ma un giorno i frati decisero di trasportare al suo interno la statua della Madonna (molto amata dai Veneziani) che era sita in un orto lì vicino. Da quel momento in poi la chiesa prese il nome di Madonna dell’Orto appunto e di San Cristoforo rimase solo la statua all’ingresso.
La chiesa ha inoltre un’altra particolarità: realizzata nel XIV secolo, era legata ad un monastero del poco conosciuto ordine degli Umiliati che volevano un ritorno alle origini della povertà cristiana. La chiesa ed i suoi frati però, essendo in una zona di Venezia dove vivevano mercanti e commercianti molto devoti e dediti alle donazioni, in poco tempo accumularono grandi ricchezze e potere.
Essa sorge all’estremo nord del sestiere di Cannaregio in un tratto di terra un tempo occupato da orti e giardini.
Il Campo dell’Orto su cui sorge, come anche i piccoli campi adiacenti, Campo dei Mori e Campo di Sant’Alvise sono dei rarissimi esempi della tipica pavimentazione veneziana rimasti intatti nel corso dei secoli. Sono ancora visibili le fasce di pietre bianche e di mattoni posti a lisca di pesce con cui sono stati realizzati.

Comments